Attitudine Positiva

Ispirazione

Lasciatevi ispirare da “The Greatest Showman”

Acquisire, sviluppare o mantenere un’attitudine alla vita positiva è fondamentale per espandere la nostra Zona di Comfort. A volte può bastare un film come “The Greatest Showman” e l’energia della sua colonna sonora per aiutarci nell’impresa. L’ho provato, ve lo racconto e soprattutto ve lo consiglio.

Avete presente un freddo venerdì sera di Gennaio? Uno di quelli in cui non sai cosa fare esattamente? Quando non sai se rimanere in casa in pigiama davanti a Netflix o se uscire con tacco dieci e tuffarti nella vita notturna newyorkese?

Poi ti ricordi che hai appena ricevuto la tua tessera Movie Pass e cedi l’opzione della scelta del film a tuo marito, pur di averlo con te. Ti ritrovi appollaiata in una poltroncina allungabile di ultima generazione in un cinema di Times Square a quattro blocchi da casa, senza sapere bene cosa stai per vedere.

E mentre alcuni di voi staranno pensando che di fronte alla scelta tra tacco dieci con vita notturna newyorkese e cinema con film sconosciuto, qualsiasi matrimonio potrebbe essere potenzialmente a rischio, vi rassicuro subito.

Se il film è un musical con un’energia totalmente inaspettata, una carica di positività e una colonna sonora che non solo non riesci a toglierti dalla testa, ma che alimenta mille idee per il tuo progetto sulla Comfort Zone, il tuo matrimonio è salvo!

Il musical in questione si chiama “The Greatest Showman.”

È inspirato a P.T. Barnum, interpretato alla perfezione da Hugh Jackman, un imprenditore e circense statunitense famoso per aver creato l’American Museum e il circo chiamato “The Greatest Show on Earth.”

La potente colonna sonora è stata al primo posto nella classifica iTunes per settimane e la canzone simbolo “This is Me”, da cui ho tratto spunto per il nome della sezione in cui parlo di me in questo sito, ha vinto il Golden Globe Award for “Best Original Song” nel 2018.

Non so se a voi è mai capitato. A me succede ogni tanto di andare letteralmente in fissa per un film, una canzone o un video che potrei vedere o ascoltare all’infinito e che evidentemente va a toccare alcune mie corde importanti.

È successo così per questo film e per la sua colonna sonora che di mie “corde” ne ha toccate almeno tre.

1 – La corda della memoria

Memoria del circo e più in generale del fascino del mondo dello spettacolo.

Il circo mi ha conquistata quando avevo sette anni, era il 1983. Ho ancora un vivido ricordo di Jannet la mia coetanea del “Circo Herasio” che abbiamo avuto in classe in terza elementare per due settimane, il tempo di permanenza dello show nel nostro paese. Ricordo benissimo lo stupore nel conoscere una bambina dalla vita itinerante e così diversa dalla mia. Ricordo il primo show e il fascino del dietro le quinte. Lo stesso fascino e la stessa magia che ancora nutro oggi per ogni esibizione del “Le Cirque Du Soleil.”

E poi ripenso ai miei spettacoli, quelli in calzamaglia rosa e al mio Festival Grande Show. Si, si chiamava proprio così. Oggi il mio spettacolo si chiama Comfort Zone Shake-Up e i protagonisti principali siamo noi, con le nostre peculiarità, la nostra esperienza, la nostra memoria, il nostro essere noi. Per espandere le nostre Zone di Comfort abbiamo una tappa obbligata: quella che parte dalla conoscenza di noi stessi.

Da qualche parte per me c’è anche il ricordo del circo, dei miei spettacoli della mia creatività.

2 – La corda della passione

Passione per il marketing e per l’innovazione.

Per il regista Michael Gracey, “Barnum è stato lo Steve Jobs o il Jay Z del suo tempo.” La storia raccontata dal musical è una storia di passione e innovazione. Mi fa sorridere leggere che “P.T. Barnum è ricordato soprattutto per la capacità che ha avuto di attrarre spettatori grazie ad un’intensa pubblicità murale e giornalistica”.

Con un “markettaro” doc prima della nascita ufficiale del marketing, può non che esserci feeling!

3 – La corda dell’attitudine positiva

L’intero film e ogni canzone della colonna sonora trasmettono proprio questo: positività. Parlo molto di attitudine positiva quando parlo di Comfort Zone Shake-Up ed in particolare quando mi riferisco alla strategia per espanderla.

E se la prima tappa è quella di partire da noi stessi, il secondo importante elemento riguarda proprio l’attitudine, “una disposizione innata o acquisita (fisica, psicofisica, o psichica) che rende possibile o facilita lo svolgimento di particolari forme di attività.

L’attitudine positiva è fondamentale per lavorare su noi stessi e sulla nostra Zona di Comfort. La nostra attitudine controlla la nostra vita e noi abbiamo la capacità di controllare la nostra attitudine. Lo ripeto, la nostra attitudine controlla la nostra vita e noi abbiamo la capacità di controllare la nostra attitudine.

Se l’attitudine è una disposizione innata o meglio “acquisita” concentriamoci proprio qui: nell’imparare, nello sviluppare, nel mantenere un’attitudine positiva. E lasciamo che ad ispirarci sia proprio “The Greatest Showman.”

Lasciatevi ispirare da “The Greatest Showman” – Come fare? 

Primo passo: guardare il film

Un pizzico di ispirazione non guasta mai e allora il primo semplice passo ora che il film è disponibile anche on-demand è proprio questo: guardarlo. Non annuite pensando si va bene lo farò. Pianificate e fatelo ora. Fatelo nel più breve tempo possibile, ne vale la pena. Saranno 110 minuti ben investiti. Ve lo prometto!

Secondo passo: ascoltate la colonna sonora

Se il film può richiedere un minimo di impegno, la serata giusta, la compagnia giusta e non so quale altra scusa, con la colonna sonora non avete scampo. Se avete Spotify aggiungete immediatamente l’album alla vostra playlist. Se non lo avete questa è un’ottima scusa anche solo per avere il profilo Spotify gratuito. Lo useremo molto, e iniziate a seguirmi, mi raccomando!

Ho sempre creduto nell’importanza e nella possibilità di ognuno di noi – a suo modo e con i suoi tempi – di lavorare per migliorare se stessi. Lo sperimento molto su me stessa e mi piace condividerlo. La mia esperienza con “The Greatest Showman” ha toccato tre corde importanti legate alla mia personale memoria e passione e all’importanza che attribuisco all’attitudine positiva.

Vi lascio con l’augurio che ispiri qualcosa di buono – soprattutto qualcosa di positivo – anche per voi. Se vi va condividete la vostra esperienza e se sarete pronti anche a passare all’azione, la prossima CHALLENGE è per voi.

La #TheGreatestShowmanChallenge vi aspetta!

Photo credits – Twentieth Century Fox Film Corporation | Niko Tavernise
Hugh Jackman in “The Greatest Showman”

Articoli recenti


Categorie


Iscriviti alla newsletter

Articoli recenti:

Lascia un commento